Bash

Soon english translated
ATTENZIONE! il file è in continuo aggiornamento 12/2015
Sono gradite segnalazioni di altri comandi utili non citati, o nel caso fossero presenti degli errori


Bash
 è una shell testuale per sistemi Unix e Unix-Like.
E’ anche disponibile per sistemi operativi Windows tramite sw come Cygwin.
Bash sta per : Bourne Again SHell. Ovvero un interprete di comandi che permette all’ utente di comunicare col sistema operativo attraverso una serie di funzioni predefinite, o di eseguire programmi.
Bash è in grado di eseguire i comandi che le vengono passati, utilizzando la redirezione dell’input e dell’output per eseguire più programmi in cascata in una pipeline software, passando l’output del comando precedente come input del comando successivo.
Oltre a questo, essa mette a disposizione un semplice linguaggio di scripting che permette di svolgere compiti più complessi, non solo raccogliendo in uno script una serie di comandi, ma anche utilizzando variabili, funzioni e strutture di controllo di flusso.
Questa è una piccola introduzione al “terminale” alla sua sintassi e al suo linguaggio utile per neofiti, come punto di inizio per chi già sa usarlo, infatti sono stati inseriti solo comandi e opzioni principali.
Ricorda che non esiste “undo”, ovvero un modo per annullare un azione realizzata, e che con i privilegi da super utente puoi fare anche grossi guai sul tuo computer!
In  grossetto : Esempio = Identifica una o più azioni come (aprire terminale o diventare superuser)
In corsivo : Esempio = Identifica un comando
A meno che sia specificato non vanno riprodotti due punti o il punto.
La bash è case-sensitive e “odia” gli spazi (usa underscore o trattino).

Aprire il terminale tramite:
-Applicazioni | Accessori | Terminale
-Tasto Icona Windows + T
-Tasto Icona Windows
(dipende dalle impostazioni rapide che sono state preimpostate, ovviamente può essere sempre impostato sia tramite un’icona veloce sulla barra del menu o sul proprio desktop, o con un’altra combinazione da tastiera)

Sintassi di un comando:
Come abbiamo visto per comunicare con un terminale bisogna inserire una serie di comandi.
Comando1 Programma2 Opzione3 Percorso4 NomeFile5 ><6 &7 ~8
Comando1 (può essere anche un programma) associato agli altri punti della sintassi. (top sudo su ls cd sono tutti comandi)
Programma2 ad esempio firefox può essere lanciato associato ad un’opzione / comando percorso ed un determinato file aperto in contemporanea ad altri programmi.
Opzione3 I comandi hanno in genere delle opzioni, vengono introdotti da un -, ad esempio rimuovi cartella con opzioni “ricorsiva” e “forza” diventa rmdir-rf nomecartella. Normalmente digitando su terminale (una delle seguente opzioni dipende il sistema unix e il programma):
Comando –h
Comando -help
Comando –help
Si possono avere informazioni sulle opzioni per quel tipo di comando.
Le opzioni di un comandosono introdotte dal trattino
Percorso4 un comando o un programma può essere aperto su un determinato percorso. Per visualizzare la propria posizione attuale sul terminale bisogna digitare pwd e restituirà il percorso (che inizia sempre con /).
Il punto . serve ad indicare che una determinata azione deve essere compiuta nella cartella in cui ci troviamo.
Nomefile5 i sistemi unix sono case sensitive, e diciamo che non amano molto gli spazi normalmente rinominando un file è meglio non usarli, sostituire con underscore _ . Nel caso dovete scrivere il nome di un file che abbia anche lo spazio dovrete usare “ ” ovvero slash da sinistra e spazio seguito dalla seconda parola.
cane gatto diventa quindi cane gatto.
><6 Servono a direzionare gli input ovvero passare dati da un file all’altro.
7& Permette l’esecuzione di un secondo comando a quello già passato in precedenza. Chiudere la finestra del terminale NON chiuderà l’esecuzione del programma.
~8 tilde ( indica che sei nella cartella principale ) ( simbolo circa matematico ) ~
(ALT GR + ì (^) ). Invece il simbolo $ vuol dire che si hanno delle limitazioni

Impostare superuser (super utente):
sudo: identifica superutente ( istallare e rimuovere programmi da amministratore ). Darà come output la richiesta di una password .
Può anche essere usato come comando per aprire dei programmi, ad esempio :
sudo gedit nomefile
Questo comando permetterà di modificare un file di testo usando il programma gedit e i privilegi da amministratore.
Un’altra soluzione abbastanza semplice che apre una GUI come “esplora risorse” di windows e permette di eseguire azioni da amministratore:
su nautilus
sudo nautilus
Ad esempio potremmo vedere file nascosti (Ctrl + H) spostare file protetti ecc.
Il fatto che ci permette di vedere file nascosti ci permette di vedere .bashrc

I file nascosti su linux sono visualizzati con un .  prima della loro nome.
(esempio .nomefile è un file nascosto)

sudo –s : permetterà di non inserire ogni volta il comando sudo per ciascun comando

sudo passwd root :permette di impostare una nuova passoword come amministratore
basterà poi inserire su per entrare come root

Come compilare il file .bashrc
Come ci dice l’inizio del file, questo è un file nascosto, utilissimo e molto spesso vitale per il nostro sistema operativo, in grado di impostare percorsi brevi per aprire determinati file.
Ad esempio
# export PATH=$PATH:/home/federico/Desktop/Scrivania/DATABASE MOLECOLE/MOL2
Ad esempio vogliamo creare una scorciatoia per un nostro script che si chiama paperino.pl per farlo partire dopo essere stato inserito nel bashrc bisogna usare il comando : paperino.pl percorso/nomefile
paperino.pl /Desktop/Scrivania/DATABASE MOLECOLE/MOL2/ 1x.mol2 (perche con questo script è necessario inserire il finale del file)
Nel caso non avessimo inserito il nostro file “come scorciatoia” avremmo invece dovuto inserire il percorso dello script e il percorso del file da utilizzare.
Un programma o uno script può essere avviato anche anteponendo ./ prima del nome del file che si vuole aprire (o anche nomefile.pl)
Aprire un programma da terminale con il nome del file (se previsto o aggiunto su .bashrc) .

Navigare nelle cartelle:
cd .. : dalla cartella in cui sei vai a quella superiore, vanno usati due singoli punti .. !
cd : torna alla cartella principale
ls : mostra  tutti i programmi e file presenti
ls -a :mostra anche i file nascosti
ls -l :mostra i file in cui è possibile entrare per seguire un percorso (cartella/)
freccia in su (arrow key up) nel terminale: ricerca comandi vecchi che già hai inserito , basta premere invio per inserirli scorrere con le frecce laterali per modificarli

Comandi Utili per monitorare il sistema:
date : visualizza a schermo ora e giorno
echo : stampa un comando o file a video o su un altro file
exit : esce dal terminale o da un programma o da superutente
reboot : riavvia il sistema
wget linkfile : avvia il download di un determinato file presente si internet
top : mostra i processi in corso al suo interno pid: numero identificativo processo
lscpu : da le caratteristiche del tuo pc in termini di architettura 32 o 64 bit
nano |vi | gedit :tre programmi che ti permettono di modificare dei file di testo ex. vi nome del file. I primi 2 permettono di editare direttamente da terminale gedit fa aprire un nuovo file (utilizzo nomeprogramma nomefile)
mkdir  : crea directory
rmdir : rimuove una directory -rf  forza e cancella cartelle piene.
startx  : quando laGUI potrebbe non partire in questo caso bisogna entrare come amministratore e inserire i seguenti comandi
su (inserisco pass)
/sbin/init 3
/sbin/init 5
startx

(viceversa è possibile passare dalla GUI alla versione da terminale usando i comandi in maniera opposta, senza GUI non serve ovviamente dare startx)
(importante un disco troppo pieno non permette di far partire la GUI sia su linux che su altri programmi!)

Scompattare file tar.gz:
gunzip nomefile.tar.gz
tar -xvf nomefile.tar
tar -zxvf nomefile.tar.gz più rapido

Leggere il file install o readme:
cat INSTALL visualizza file di testo in questo caso l’installazione (anche txt)
mv nomefile (directory) sposta file da una parte a un’altra
pwd  legge tutto il percorso del nostro file

 

Un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *